Dimora Pascali - Polignano a Mare| +39 347 95 45 819|Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.| Tariffe

  • Dimora Pascali home - Polignano a Mare - Italy
  • Dimora Pascali home - Polignano a Mare - Italy
  • Dimora Pascali home - Polignano a Mare - Italy
  • Dimora Pascali home - Polignano a Mare - Italy
  • Dimora Pascali home - Polignano a Mare - Italy
  • Dimora Pascali home - Polignano a Mare - Italy
  • Dimora Pascali home - Polignano a Mare - Italy
  • Dimora Pascali home - Polignano a Mare - Italy
  • Dimora Pascali home - Polignano a Mare - Italy

Prenota

Verifica aperture e disponibilità.

captcha
  • Home

Benvenuti a Polignano a Mare

La “perla blu” della costa pugliese !

  • Polignano a Mare - Dimora PascaliUn mare cristallino e la roccia ricamata da cavità impressionanti, scavate dal mare, sono i segni distintivi di Polignano; il nucleo più antico sorge, infatti, su uno sperone roccioso a strapiombo sul mare Adriatico, a 30 Km circa a sud di Bari. Il borgo medioevale ha conservato il suo fascino, con un susseguirsi di suggestivi vicoletti, le tipiche case bianche e logge arroccate sulla roccia.
    Il profilo del litorale, le alte falesie e la costa frastagliata, da Grotta Palazzese a Lama Monachile, tra calette nascoste e deliziose insenature sabbiose, rendono Polignano a Mare uno dei luoghi più belli della Puglia.

    Nel cuore di questa splendida cittadina sorge Dimora Pascali. Il nostro B&B è una location completamente ristrutturata, accogliente e finemente arredata con camere munite di ogni comfort e bagno privato.

    La scelta del nome “Dimora Pascali” non è casuale; l’appartamento è stato di proprietà e ha ospitato per circa 20 anni i coniugi Pascali, Franco e Lucia, genitori dell’artista, scenografo, scultore, performer Pino Pascali,  nonchè, nostro lontano parente.

    Sala Colazioni - Dimora PascaliL’essenzialità e il calore degli ambienti, il fascino della loro storia, renderanno il vostro soggiorno un’esperienza indimenticabile. La hall, calda e accogliente, con richiami allo stile shabby/provenzale, vi avvolgerà già all’ingresso. L’intera Dimora è curata nei particolari con dipinti, stampe, quadri di artisti, disegni e immagini che richiamano il leitmotiv di questa struttura.

    Vi sentirete subito avvolti in un’atmosfera raffinata ma nello stesso tempo familiare.

    La Dimora vanta, inoltre, un’ottima posizione, sia per la possibilità di parcheggiare liberamente sia per la distanza dal centro della città; dista 200 metri dal lungomare "Grotta Ardito" che si affaccia sul Mar Adriatico, a 300 metri dalla spiaggia di Lama Monachile, a pochi passi dal Borgo Antico, dai panoramici belvedere e dalle balconate vista mare e luoghi di interesse turistico.

    Nelle vicinanze del B&B sono presenti caffetterie, ristoranti, negozi di ogni genere, supermercato, parrucchiere, farmacia e punto di primo soccorso.

    Dimora Pascali è la scelta giusta per conoscere ed esplorare sulle due ruote la Puglia e Polignano a Mare, patria di artisti come Domenico Modugno e Pino Pascali.

    La nostra Dimora riserva, infatti, un’attenzione particolare ai suoi ospiti in moto e in bici … tanti utili ed apprezzati servizi per vivere grandi emozioni in sella alla due ruote.

    Non ci resta che augurarvi un piacevole soggiorno nelle nostre eleganti Dimore Pascali!

  • Pino Pascali - Polignano a MarePino Pascali, artista italiano del 900, nasce a Bari, da genitori vissuti a Polignano a Mare, il 19 Ottobre 1935. La sua carriera artistica è breve e folgorante. Dopo gli studi superiori, nel 1956 si trasferisce a Roma, dove si iscrive all'Accademia delle Belle Arti. Durante gli anni dell’Accademia comincia a frequentare gli artisti del Gruppo di Piazza del Popolo che avranno un successo mediatico molto forte, le loro vite sregolate li porteranno agli onori della cronaca. Da questi, tuttavia, si distingue, in quanto la sua non è una ricerca nell’ambito della pop art italiana ma una ricerca individuale; Pascali è un uomo di teatro e questo spirito lo porterà all’interno delle proprie opere, delle sculture e dei disegni. Pascali è un appassionato ricercatore, raccoglitore di tutto ciò che viene scartato, buttato via, che poi riassembla con un gusto spiccato del gioco e della ricostruzione; nascono così le armi giocattolo, i bachi da setola, l’illusorio mare, le grandi strutture in legno, metallo, tela che rappresenteranno gli animali. In questo senso possiamo dire che Pascali anticipa quel movimento che poi si chiamerà arte povera e che sarà teorizzato dal 1968.

    Alla immaginaria costruzione di un mondo attraverso le grandi sculture si affiancherà negli anni a seguire la collaborazione come scenografo in alcune produzioni RAI e con la Lodolofilm per la realizzazione di piccoli film animati (spot pubblicitari, sigle televisive). Pascali da vita a una serie di straordinari disegni, personaggi teatrali, alcuni ispirati all’africa, ai killers, ai libri, tutti personaggi che escono dalla felicissima matita di questo straordinario artista. Sono gli anni in cui si instaura un forte legame tra la pubblicità e l’arte, gli anni in cui nasce la famosissima programmazione del Carosello e la televisione diventa il grande spazio attraverso il quale questi artisti straordinari si esprimeranno. Il rapporto tra arte e pubblicità è un rapporto antico, ma in questi anni coinvolge e si rivolge a tutti. Mentre prima gli artisti lavoravano esclusivamente per committenze alte e nobili, oggi si legano a dei prodotti per la società di massa, senza che la loro arte perda valore, tutt’altro, non è il messaggio pubblicitario che sminuisce il valore dell’opera d’arte ma il contrario, è l’arte che da valore al prodotto; l’arte rimane arte in sé.

    Cosa sarebbe stato Pino Pascali in seguito? Non lo sappiamo...

    I casi della vita, purtroppo, intervengono a chiudere certe esperienze. Pascali che aveva anticipato tutto, i temi del nuovo realismo con il riciclo di prodotti usati, l’arte povera con la costruzione delle sue sculture, moltissimi temi pubblicitari con i suoi personaggi, interrompe la sua vicenda umana ed artistica a soli 33 anni. La sua sfrenata energia, la sua vitalità lo portano ad amare la velocità, adorava la sua motocicletta e sulle due ruote troverà la morte nel 1968. Da quel momento in poi il mondo cambierà … quella rivoluzione che gli artisti del Gruppo di Piazza del Popolo e Pino Pascali avevano portato nell’ambito delle arti si riverserà sulla società; purtroppo Pascali, che tutto questo aveva anticipato, non ha potuto vederlo.

    La sua salma è stata inumata nella cappella privata del cimitero del suo paese di origine, Polignano a Mare.

    “Muor giovane colui che al cielo è caro” (Menandro)

Dimora Pascali

Via Pino Pascali
Polignano a Mare - BA
Italia
+39 347 95 45 819
info@dimorapascali.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Procedendo alla navigazione acconsenti all’uso dei cookie.